Le migliori pinne nuoto 2019

Pubblicato: 06/05/2019 11:56:41
Categorie: Notizie e novità Rss feed

migliori pinne nuoto 2019Quali sono le migliori pinne nuoto 2019?

Quali siano le migliori pinne nuoto 2019 non è enigma di facile soluzione. Per aiutarti a districarti nel complesso labirinto delle pinne corte nuoto che utilizzano i nuotatori per allenarsi, ecco questo articolo che speriamo possa facilitarti la scelta.

Quando abbiamo fatto la nostra selezione non abbiamo avuto riguardo per i marchi più noti ma solo per l'effettiva efficacia e qualità delle pinne, sono queste caratteristiche ad aver fatto entrare le pinne corte che vedrai qua sotto nella nostra personale top 6 delle migliori pinne nuoto 2019.

Il fatto che le due marche che emergono siano Mad Wave e FINIS (due marche che privilegiamo nel nostro shop on-line) non è un caso. Sono quelle, infatti, che più fanno ricerca sul campo con i migliori allenatori e nuotatori del mondo. Provano e perfezionano di continuo i prodotti e sono due veri colossi, uno americano e l'altro russo. Affidabilità ed efficacia.

Perché preferiamo FINIS Mad Wave

Come SwimmerShop puntiamo molto su questi due marchi, perché davvero riteniamo che questi due brand siano i migliori in assoluto, in questo momento storico, nel mondo del nuoto. I migliori sopratutto a livello di ricerca e innovazione tecnica. Dei due brand equivalenti, FINIS e Mad Wave, uno è più costoso e l'altro meno.

Detto tra parentesi, ci pare che spesso siano i marchi più conosciuti a spendersi molto poco per spiegare le caratteristiche tecniche dei loro prodotti.

Prendete ad esempio le pinne Fastskin della Speedo, la quantità di informazioni che si trovano su quella pinna è praticamente zero, mentre invece marchi come FINIS, essendo i più competenti sul mercato sono in grado di fornire descrizioni e spiegazioni più dettagliate e convincenti di come funzionano i loro prodotti.

Andiamo avanti con la panoramica sulle pinne corte nuoto

Come già saprai, se hai dato un'occhiata alla nostra pagina di pinne per il nuoto, di pinne corte nuoto ce ne sono di moltissimi tipi. Dalle classiche pinne a pala corta a quelle per il potenziamento a quelle per migliorare la tecnica, passando per pinne bambino che insegnano a battere le gambe nella maniera corretta, per finire con le limousine delle pinne da allenamento che lavorano la muscolatura in maniera totale e completa, sottoponendo la muscolatura degli arti inferiori a un lavoro molto intenso.

Ecco le migliori pinne nuoto 2019 che abbiamo selezionato per te quest'anno. Troverai un elenco proprio qui sotto che descrive in maniera immediata la pinna trattata. Se segui il link esso ti porterà più in basso in questa stessa pagina alla descrizione della pinna che cerchi e relativo approfondimento.

Pinne corte classiche COLORS (meglio delle classiche che trovi al Decathlon)

pinne nuoto corte

Le pinne corte nuoto classiche COLORS sono la classica pinnetta da allenamento a pala corta. Perché la pala corta? Perché quando ci si allena per battere le gambe a nuoto è necessaria una gambata stretta e veloce. Ovvero le gambe non si allargano tantissimo (non sforbiciano) e la loro frequenza è molto veloce.

L'ideale sarebbe battere le gambe 8 volte per ogni ciclo di bracciata.

Allenare una battuta di gambe, del tipo qui sopra descritto, con una pala lunga è assolutamente controproducente, infatti è impossibile tenere una frequenza elevata con un'ampiezza ridotta se si utilizza una pala lunga.

Da qui la necessità di pinne corte. La pala corta dà il sufficiente sostegno senza impedire il movimento corretto delle gambe. 

L'altra caratteristica da tenere d'occhio è la morbidezza della gomma, infatti una scarpetta troppo rigida alla lunga affatica o lesiona il piede, quando non, alla breve, causa vesciche da sfregamento sulle dita che escono dal buco della scarpetta.

Le pinne nuoto COLORS (così chiamate perché cambiano colore della pala a seconda della taglia) hanno una scarpetta molto morbida che crea l'ambiente ottimale per accogliere il piede per un utilizzo anche prolungato.

I lati della pala sono più rigidi del resto per fornire una resistenza adeguata alla forma classica della pala stessa. La dimensione della pala è stata studiata e sperimentata da moltissimi nuotatori, agonisti e master, per trovare la lunghezza migliore. 

Il prezzo di questa pinna è piuttosto economico (cambia con la taglia della pinna, da 11,90 € a 23,90 €) rivaleggia decisamente con i prezzi che si possono trovare in grandi catene di articoli sportivi tipo Decathlon. La qualità e la cura con cui sono costruite è però immensamente maggiore, come avrai potuto capire dalla descrizione.

Pinne da potenziamento

pinne potenziamento nuoto

Una linea di pinne molto interessante è quella delle pinne specificatamente create per intensificare il potenziamento. Come riescono a farlo? È presto detto, con una pala più corta e molto più pesante del normale. Ce ne sono due tipi.

Il primo tipo sono le ZOOMER FINIS. La mescola di gomma è davvero speciale e super morbida. Con l'andare del tempo si adatta alla forma del piede diventando più comoda di volta in volta, man mano che la utilizzi. Il peso è molto concentrato sulla pala il che favorisce l'iperflessione della caviglia. Il prezzo si aggira sui 37 €.

L'altra pinna da potenziamento è la TRAINING II Mad Wave. Le Training II hanno le stesse funzioni e sono sostanzialmente uguali alle Zoomer, tranne che per due caratteristiche. La prima è che il peso è distribuito su tutta la base della pinna e non solo sulla pala. La seconda è che la parte superiore della scarpetta è morbida mentre la suola e la pala sono più rigide rispetto alla pinna gemella di FINIS. Poco cambia all'atto pratico, la comodità è la stessa, le funzioni sono le stesse, il prezzo si aggira sui 25 €.

Riassumendo da una parte abbiamo una combinazione di pala estremamente corta e più pesante, ma un prezzo più elevato, dall'altra una pala estremamente corta ma più leggera dell'altra e il peso distribuito su tutta la pinna (con un prezzo più vantaggioso). Il lavoro di potenziamento viene comunque effettuato poiché già la sola pala corta sottopone a uno sforzo maggiore; l'intensità è la stessa ma forse le zoomer, concentrando il peso sulla punta, favoriscono la percezione del peso e anche un movimento globale più armonico.

È bene usare questo tipo di pinna solo per serie brevi e intense a causa dell'affaticamento a cui sottopongono la muscolatura. Assolutamente sconsigliate per il mare o le acque libere. Utilizzate a lungo possono far insorgere crampi 

Pinne estrema velocità e potenza

pinne corte nuoto potenziamento

Qui arriviamo alle vere e proprie limousine, top di gamma, delle pinne da allenamento. Prezzi piuttosto alti per prestazioni decisamente eccellenti, almeno per quanto riguarda una di queste due pinne.

Da una parte abbiamo le SPEEDO Fastskin, dall'altra le FINIS EDGE.

Con Fastskin SPEEDO ha creato una pinna corta da allenamento molto leggera e super flessibile, questo significa una scarpetta molto molto comoda, e quindi una facilità di utilizzo estrema. La pala, vista frontalmente, ha una sorta di forma ad X. Una pala doppia, insomma,  che fornisce maggior propulsione rendendo molto veloce questa pinna e aumentando il carico di lavoro per la muscolatura. Prezzo circa 50/60 €.

pinne nuoto speedo

La FINIS EDGE ottiene risultati di maggior carico e di stessa velocità con la conformazione della pala e con i direzionatori di flusso che aprono passaggi per il flusso dell'acqua direttamente sulla pala della pinna. 

Progettata per essere indossata sia durante l'allenamento aerobico che anaerobico così da migliorare resistenza e velocità del nuotatore.

Questa pinna fa molte cose, ecco velocemente spiegate quali:

  • Progettata per acchiappare l'acqua anche nella fase di gambe dal basso in alto, coinvolge i gruppi muscolari chiave
  • Le bande rigide laterali fanno lavorare le anche e i quadricipiti forzandoti a una gambata corretta che inizia dalle anche e NON dalle ginocchia
  • Alloggio per il piede ergonomico e che segue il contorno naturale del piede
  • Adatte a tutti i livelli di abilità sià per insegnare che per migliorare la battuta di gambe
  • La caviglia aperta fornisce il massimo di ampiezza articolare ai tuoi movimenti
  • L'angolo di inclinazione della pala è progettato per essere come un'estensione naturale del piede.
  • Previene i crampi alle dita grazie alla vestibilità e aderenza. Se hai una taglia a cavallo tra le due o la fiocca del piede larga prendi una misura in più.
  • Il silicone di cui sono composte queste pinne si adatta al piede dopo pochi utilizzi

Solo per il fatto che a FINIS ti spiegano come e perché funziona una pinna che costa una sessantina di euro io sceglierei questa. Nell'altro caso qualsiasi descrizione si trovi in giro non è in grado di spiegare cosa faccia la pinna speedo e perché, ma se trovate informazioni soddisfacenti fatemelo sapere commentando l'articolo, correggerò la mia opinione in merito. Prezzo circa 50/60 €.

Questo tipo di pinna è indicato per chi già si allena costantemente con un modello "base" di pinne corte e vuole passare a qualcosa di più completo, da vero atleta professionista.

Pinne da ranista (in realtà pinne per migliorare la tecnica, non servono solo per la rana)

pinne nuoto rana

Anche delle cosiddette pinne da Rana ce sono poche varianti, una ormai fuori produzione e che non si trova più, quella della Speedo fatta come una specie di fagiolone. La seconda invece è la sempre più conosciuta pinna tonda (o positive drive), prodotta sia dall'americana FINIS che dalla russa Mad Wave.

Le pinne da ranista di Speedo forse sono andate fuori produzione anche per la loro eccessiva specificità, pinne che, se non erro, venivano utilizzate solo per il potenziamento e il miglioramento tecnico della Rana.

Diverso è il caso delle pinne tonde utilizzabili in TUTTI GLI STILI, anche se molto conosciute perché utilissime nell'allenare potenziamento e tecnica nella rana. In realtà, grazie alla loro pala corta ed ellittica, oltre ad allenare le gambe riescono ad abituarti a posizionare il piede nella posizione corretta (con una leggera rotazione del piede all'interno).

Certo non sottopongono a un carico estremo di potenziamento come le pinne descritte qui sopra, ma fanno un lavoro anche di tecnica. Inoltre La caviglia senza scarpetta lascia un'estrema mobilità alla caviglia, perfetta per tutti gli stili e in maggior misura nella rana.

La differenza tra i due modelli Mad Wave e Finis è... nessuna a parte il prezzo e la taglia (nel caso delle Mad wave -Prezzo circa 26 €- si arriva solo fino alla misura 41 mentre per le PDF finis -Prezzo circa 39 €- si arriva alla 46)

Pinne per un lavoro muscolare totale e completo

pinne nuoto zeta2

Perché le FLEX o le Zeta2 a nostro avviso sono molto interessanti come pinne? È presto detto, poiché sono in grado di lavorare la muscolatura in maniera completa, ovvero sia nel movimento che la gamba fa dal basso in alto che viceversa.

Il carico non eccessivo a cui sottopongono le gambe le rende adatte ad un  utilizzo prolungato anche per il 70% o più del tempo totale di allenamento. In questo modo si possono lavorare molto a lungo le gambe aumentandone la resistenza senza dover troppo temere l'insorgenza di fastidiosi crampi.

La differenza più importante tra le due pinne? Il pro delle Zeta 2 è la mescola in gomma estremamente morbida che, pian piano, prende la forma del piede di chi le utilizza. Prezzo circa 39,90 €

D'altro canto le FLEX hanno la caviglia aperta, senza scarpetta, il che significa maggiore libertà articolare della caviglia, molto importante per una battuta di gambe rilassata e corretta.

La pala corta e idrodinamica crea un equilibrio tra la forza propulsiva e la frequenza necessaria a una battuta di gambe corretta. La pala convessa e i fori direzionatori del flusso favoriscono la velocità ottimale, una battuta di gambe a 6/8 per ciclo di bracciata e un lavoro muscolare sia del movimento alto-basso che basso-alto.

La caviglia aperta come abbiamo visto prima fornisce comodità e mobilità articolare, così come il materiale leggero che le compone. Le scanalature favoriscono un passaggio deciso dell'acqua che ruota leggermente il piede nella posizione corretta per una battuta di gambe della massima efficienza. Prezzo circa 29,90 €.

Pinne per l'insegnamento del nuoto

pinne nuoto bambino

E veniamo alle pinne per i più piccini. Quando si insegna la battuta di gambe può essere utilie l'aiuto di alcune pinne speciali progettate appositamente per facilitare l'apprendimento. Questo il caso delle Fish Tail FINIS e delle Learn to Swim Arena.

Nel caso delle Fish Tail ecco le caratteristiche salienti:

  • La forma della pala a "coda di pesce" fornisce propulsione anche alla battuta di gambe più debole.
  • Caviglia e dita aperte per comodità e ampiezza di movimento
  • Ottima per insegnare per la sensazione di feedback che fornisce ai piccoli nuotatori.
  • La gomma naturale di cui sono composte fornisce galleggiabilità.
  • Progettate per essere indossate dai 9 mesi in su, appena il bambino sa camminare può indossarle con profitto

La descrizione del produttore è molto chiara ed esplicativa e l'utilizzo immediato e naturale anche per gli allievi più piccoli.

pinne nuoto arena

Nel caso delle Learn to Swim Arena il tutto è un poco meno chiaro, come spesso succede con queste grandi marche che puntano sulla fiducia che il cliente da al loro marchio ma quando si cerca di approfondire mi pare rimangano un poco più "fumose sulle caratteristiche dei loro attrezzi tecnici più particolari. Se trovate notizie da qualche parte relative alle caratteristiche di queste pinne fatecelo sapere nei commenti. 

Le conclusioni sulle migliori pinne 2019

Per il 2019 diciamo che la gamma di scelta è molto ampia anche nel caso delle pinne corte da allenamento per il nuotatori.

Come al solito ci sono marche meno famose ma più affidabili che basano il loro business su una grande preparazione tecnica e sulla ricerca sulle quali conviene puntare per avere i prodotti migliori e più efficaci.

Nel caso di attrezzature tecniche è proprio il caso di dire che per il 2019 è meglio di abbandonare i grandi marchi che vanno un po' a rilento con l'innovazione (anche perché poi diciamocelo, il loro core business è quello dei costumi da gara e da piscina) e puntare su marche meno conosciute (per ora) ma più competenti (spero non mi consideriate eretico per questa affermazione).

Abbiamo stilato questa lista delle migliori pinne in circolazione, per il momento. Man mano che questo 2019 andrà avanti aggiorneremo il post se ci saranno novità interessanti!

Una precisazione: avrai notato che non abbiamo fatto nessuna classifica. Infatti molte di queste pinne fanno un lavoro unico e specifico. Non avrebbe avuto senso, in molti casi, paragonarle tra loro. E infatti e così che, come avrai notato, abbiamo suddiviso le pinne.

Come diciamo sempre, la migliore tra queste pinne è quella che fa il lavoro che ti serve, che sia più orientato al potenziamento o a un aspetto specifico della tecnica che vuoi migliorare, la scelta spetta a te. Una comparazione ha senso tra due pinne che fanno, o pretendono di assolvere la stessa funzione

Vuoi sapere quali sono invece le pinne che andranno per la maggiore il prossimo anno? Continua a seguirci, presto uscirà l'articolo sulle pinne.

Condividi