Cardiofrequenzimetri Nuoto 

Ci sono 3 prodotti

Scegliere un cardiofrequenzimetro per nuoto non è impresa facile ma può diventarlo grazie ai consigli di Swimmershop! Intanto facciamo chiarezza su quali sono le funzioni utili a chi cerca un cardiofrequenzimetro per nuoto. Prima di tutto che riesca a rilevare la frequenza cardiaca, può sembrare ovvio ma così non è.

Ci sono poi una serie di funzioni aggiuntive di raccolta dati e informazioni sulla nuotata. A partire dal numero delle vasche, il conteggio delle bracciate i tempi per vasca e tutta una serie di parametri che poi servono a calcolarne altri, più specifici (ad esempio l'indice di efficienza della nuotata).

Leggi tutto

Qui a Swimmershop abbiamo deciso di lasciare da parte strumenti estremamente costosi (come ad esempio il GARMIN, che include anche il GPS) ma poco specifici, per concentrarci su cardiofrequenzimetri più accessibili a tutti e sopratutto focalizzati, a livello di funzioni, sul nuoto e creati da nuotatori per nuotatori. Ne viene fuori una selezione di prodotti non molto vasta ma molto, molto specifica.

Perché è difficile per un cardiofrequenzimetro per nuoto rilevare la frequenza?

I normali cardiofrequenzimetri funzionano trasmettendo su una frequenza che viene ostacolata dall'acqua. Per questo non è possibile utilizzare i cardio in vasca. Se qualcuno ha esperienza di agonista potrebbe ricordare di aver visto i nuotatori indossare la fascia pettorale e, a fine vasca, agganciarsi al blocco di partenza e sollevare il petto fuori dall'acqua per dare modo alla fascia pettorale di tramettere il battito cardiaco al cardiofrequenzimetro. Metodo, inutile dirlo, piuttosto grossolano e poco pratico.

Quanti tipi di cardiofrequenzimetro nuoto esistono?

Fondamentalmente due, i cardiofrequenzimetri senza fascia pettorale e quelli con la fascia. Di solito i cardio con la fascia sono più precisi nella rilevazione della frequenza cardiaca.

Cardiofrequenzimetro per nuoto con la fascia pettorale

Per chi nuota tenere a posto la fascia è piuttosto problematico. Aumentando la velocità mentre nuoti, oppure con la spinta dopo la virata di fine vasca, spesso la fascia bascula e perde il contatto con il petto. In questo modo non viene registrato il battito cardiaco, anche se solo per un secondo. In questo modo nonostante la rilevazione sia precisa si manifesteranno nella lettura dei picchi di valore zero battiti nel momento, appunto, della virata. Basterà sapere quello che sono e da dove si originano e ignorarli di conseguenza.

A questo problema si può facilmente ovviare con un paio di pezzetti di nastro adesivo posizionati perpendicolarmente sopra la fascia, allo scopo di aumentarne l'aderenza.

Cardiofrequenzimetro da polso senza fascia nuoto

Ad essere più pratici, ma in linea di massima meno precisi, sono i cardiofrequenzimetro da polso senza fascia nuoto. In questo tipo di cardiofrequenzimetro per nuoto la lettura del battito cardiaco viene rilevata da uno, o più, sensori a infrarossi posizionato sotto la cassa che deve essere tenuto ben a contatto con il posto.

Questo tipo di sensore viene, più o meno, a seconda della qualità, influenzato dalla temperatura dell'acqua e del corpo e dall'effettiva aderenza al corpo. È molto più difficile, però, che si possa spostare una volta fissato come invece accade per i cardio a fascia.

Il migliore cardiofrequenzimetro per nuoto con fascia pettorale

La nostra selezione per il miglior cardiofrequenzimetro per nuoto con fascia pettorale ha visto vincere il modello PoolMate HR (che sta per Heart Rate - Frequenza cardiaca) dell'azienda inglese Swimovate. La selezione è stata facile visto che è l'unico del suo genere che esiste sul mercato. La scelta dell'azienda è stata quella di privilegiare l'affidabilità rispetto alla comodità.

L'ottima precisione della lettura cardio si fonde nel modo migliore con la lettura di una miriade di altri parametri come numero di vasche, bracciate, velocità, distanza, calorie, lunghezza della bracciata, bracciate al minuto e indice di efficienza che vengono calcolati grazi eal movimento del braccio durante la nuotata. In aggiunta a queste informazioni il PoolMate HR archivia e mostra anche i dati relativi ad ogni singola vasca nuotata (ogni 25 o 50 m a seconda della vasca). Ovviamente i dati possono essere scaricati NON SOLO sulla app smartphone ma anche su un software dedicato per PC/Mac, cosa che molti allenatori apprezzano: poter gestire i dati raccolti sui propri atleti da un'unica piattaforma più comoda dello smartphone.

Il migliore cardiofrequenzimetro da polso senza fascia nuoto

Per scegliere il cardiofrequenzimetro da polso senza fascia nuoto abbiamo deciso di privilegiare la novità e quindi optato per uno dei nuovissimi nati e ingresso recentissimo nel mondo del nuoto: lo SWIMMO. Il più preciso nelle rilevazioni cardio -rispetto ai suoi fratelli di altra marca-  e quello con il maggior numero di funzioni. Ma sopratutto (anche se non ha un'interfaccia pc ma solo smartphone) quello che ha il software aggiornabile. Acquistando lo SWIMMO il tuo cardiofrequenzimentro per nuoto non invecchierà mai perché basterà collegarlo al tuo telefono ed aggiornarlo per ritrovarti sull'orologio tutte le ultimissime funzionalità!